Attualità

anteprima

Numerose le verità nascoste ed inconfessate. Il governo ad interim è la diretta espressione della ‘giunta rivoluzionaria’ rappresentativa della rivolta di piazza Majdan europeista e antirussa ma non di tutto il paese: il risultato è che la Crimea è persa e le provincie russofone non riconoscono il nuovo potere costituito.
E’ stato violato il principio democratico secondo cui si ottiene il potere con le elezioni e non nella strada!”: a pronunciare queste parole, non è il Presidente Jacenjuk che giustifica la repressione del sud-est russofono. Sono invece, le parole pronunciate dal ‘reprobo’ ex-premier Yanukovich durante l’assalto al Parlamento da parte dei rivoltosi pro-Europa. E’ contraddittorio: il premier Jacenjuk ha mandato i carri armati contro la copia speculare (in chiave russa) della stessa rivolta di cui lui stesso è espressione.
Qualcuno potrà obiettare che il paragone è esagerato perché il governo Yanukovich era fortemente corrotto: beh, le cose non stanno esattamente così…   -   Leggi tutto

Ad onor del vero!

Una testimonianza di prima mano dall'Ucraina.
    Leggi tutto

inserito il 03-05-2014     -    

Ucraina: la carneficina ad Odessa

Stanotte a Odessa, Kramators’k e Slavjansk ha avuto luogo una sanguinosa battaglia, nel corso della quale gli ultranazionalisti ucraini hanno dato fuoco, picchiato selvaggiamente e torturato decine di persone: uomini, donne, anziani. Mentre i diplomatici di vari stati discutevano la situazione alla riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza dell’ONU, a Odessa gli attivisti del Pravyj […]     Leggi tutto

inserito il 03-05-2014     -    

Levità

“Tu, Dio, sollevi chi riempi, ed io, vuoto di te, sono un peso a me stesso” diceva sant’Agostino.

Quanta grevità c’è in giro. Che pesantezza. Quanti giudizioni scagliati faticosamente come massi per seppellire chiunque si permetta di non essere (come) me.

Quanti ego ipertrofici, gonfiati per debordare nello spazio del Padre assente, perennemente in lite con l’universo intero.     Leggi tutto

inserito il 01-05-2014     -    

Quello che ha chiesto

Il dramma dell’uomo è che ha voluto essere solo a decidere del suo destino, ed ha avuto quel che ha chiesto.

Si ritrova solo, di fronte a un universo in cui non vede che morte perché non sa più cos’è la vita.

La vita si capisce solo quando si ha davanti un Tu.

      Leggi tutto

inserito il 01-05-2014     -    

Insopportabili

Già lo sapete: io sono un poco canterino, faccio parte di un coro. E mi capita talvolta di ascoltare da altri, radio, internet, alcuni dei brani che mi sono cari.

Magari sono esecuzioni impeccabili, con voci splendide. Eppure a metà mi viene da spegnere, cambiare. Insopportabili.

Insopportabili a paragone di quelle quelle cui sono abituato. Alcune interpretazioni sono talmente insipide da essere disgustose. Ma se non è nella fedeltà di esecuzione, nella capacità della voce, dove sta la differenza?
Nel senso.     Leggi tutto

inserito il 01-05-2014     -    

Sgarro argentino a Papa Francesco

 A proposito del tema dell’omosessualità, la solidità dottrinale di Papa Francesco è emersa chiaramente durante la sua coraggiosa e combattiva opposizione, da Arcivescovo di Buenos Aires, alla proposta governativa di introdurre i matrimoni e le adozioni omosessuali nella legislazione argentina, proposta diventata legge il 15 luglio 2010.     Leggi tutto

inserito il 01-05-2014     -    

Diritti dei figli, traditi

 La Corte Costituzionale italiana ha dichiarato l’incostituzionalità della legge italiana sulla procreazione medicalmente assistita (legge 40), nelle parte in cui non ammette(va) sul territorio nazionale la fecondazione eterologa, ossia l’utilizzo di gameti provenienti da un donatore esterno alla coppia richiedente.
    Leggi tutto

inserito il 16-04-2014     -    

Ucraina orientale chiede più autonomia dal governo centrale.

Il presidente Turchinov ordina l’utilizzo dell’esercito e delle forze speciali contro gli insorti.  Ma l’ex presidente Timoschenko chiede di evitare l’uso della forza.   di Patrizio Ricci  (fonte ‘La Perfetta Letizia’) Sono 22 le città dell’Ucraina in cui i poteri locali sono passati in mano agli insorti.  La richiesta di quelli che Kiev considera alla [...]     Leggi tutto

inserito il 16-04-2014     -    
Condividi contenuti