Chiesa, l'insegnamento del Papa

anteprima

Il gesto di domenica 16 maggio con il Papa in p.za San Pietro, contiene il desiderio di affermare qual è il vincolo che ci introduce al reale: una Presenza storica, guidata dal successore di Pietro. Vogliamo affermare che cosa ci impedisce di soccombere alla confusione e a tutte le interpretazioni possibili e immaginabili cui inevitabilmente noi cadremmo, se non ci fosse un punto storico di riferimento che ci dice la verità su Cristo. Senza Pietro noi saremmo nella confusione più totale! Questo non è un gesto per incoraggiarci a vicenda ma un gesto che in questo momento particolare della storia afferma  con chiarezza dove è l'àncora della nostra fede. don J. Carron            SamizdatOnLine   -   Leggi tutto

anteprima

Lo sapete che Alec Guinness, il famoso attore (l'Obi-Wan Kenobi del primo Guerre Stellari), era cattolico?
Quello che non forse sapete è la maniera in cui avvenne la sua conversione. Lo racconta lui stesso nella sua autobiografia. Un'infanzia difficile l'aveva lasciato agnostico, se non ateo. L'amicizia con un prete anglicano, nata durante un bombardamento su Londra, lo ricondusse verso la fede. Ma per quanto riguarda il cattolicesimo l'episodio decisivo avvenne qualche anno dopo.   -   Leggi tutto

anteprima

Dal Discorso di Giovanni Paolo II 24 maggio 1998:
4. Nella Sindone si riflette l'immagine della sofferenza umana. Essa ricorda all'uomo moderno, spesso distratto dal benessere e dalle conquiste tecnologiche, il dramma di tanti fratelli, e lo invita ad interrogarsi sul mistero del dolore per approfondirne le cause. L'impronta del corpo martoriato del Crocifisso, testimoniando la tremenda capacità dell'uomo di procurare dolore e morte ai suoi simili, si pone come l'icona della sofferenza dell'innocente di tutti i tempi: delle innumerevoli tragedie che hanno segnato la storia passata, e dei drammi che continuano a consumarsi nel mondo.   -   Leggi tutto

anteprima

Gli attacchi della stampa internazionale al Papa, accuse ingiuste e false di aver coperto crimini infami, ci addolorano e offendono.
NON ci stiamo con chi vuole ridurre duemila anni di storia della nostra Chiesa agli atti criminosi di alcuni; né con chi accusa ingiustamente Benedetto XVI di infami omissioni.
Noi stiamo con il Papa, con il nostro Papa.
IO STO CON IL PAPA     SamizdatOnLine   -   Leggi tutto

Invitiamo tutti a mandare il testo della e-campagna "IO STO CON IL PAPA" ai seguenti indirizzi :   -   Leggi tutto

anteprima

Accanto a tutti i limiti e dentro l’umanità ferita della Chiesa c’è o no qualcosa di più grande del peccato? Di radicalmente più grande del peccato? C’è qualcosa che può spaccare la misura inesorabile del nostro male? Qualcosa che, come scrive il Pontefice, «ha il potere di perdonare persino il più grave dei peccati e di trarre il bene anche dal più terribile dei mali»? «Ecco dunque il punto: Dio si è commosso per il nostro niente».   -   Leggi tutto

BUONA PASQUA  da SamizdatOnLine   -   Leggi tutto

anteprima

Il 22 febbraio 2010 ricorreva il quinto anniversario della morte di Mons. Luigi Giussani. Centinaia di Sante Messe in tutto il mondo hanno commemorato questa figura straordinaria della Chiesa del XX secolo, la cui impronta diviene via via più luminosa e feconda col passare del tempo.  L’intenzione proposta recitava: «Il Signore aiuti la Fraternità di CL a realizzare il proprio scopo: mostrare a tutti, secondo il carisma di don Giussani, la pertinenza della fede alle esigenze della vita». E proprio di questo parla uno dei suoi più grandi discepoli, il Cardinale Patriarca di Venezia Mons. Angelo Scola.   -   Leggi tutto

anteprima

Cristiani nei lager - Pigi Colognesi
Si conclude la speciale settimana di preghiera che da decenni raccoglie il mondo cristiano intorno all’obiettivo di ricomporre la propria unità; quell’unità che Cristo stesso ha chiesto - «Che siano una cosa sola» - e indicato come segno di autenticità di fronte a tutti - «Perché il mondo creda» -.   -   Leggi tutto

anteprima

  "Gesuiti euclidei
   vestiti come dei bonzi per entrare a corte dell'imperatore
   della dinastia dei Ming .."   -   Leggi tutto

Per chi, come me, ha qualche annetto sul groppone, la storia di Matteo Ricci richiama subito alla mente queste strofe di una nota canzone di Battiato.
Condividi contenuti