I media e la verità

Socci e quella guerra a Gesù più pericolosa dei vari Dan Brawn e Odifreddi

di Assuntina Morresi

Il cristianesimo è una notizia ben documentata. Ce lo spiega La guerra contro Gesù, l’ultimo libro di Antonio Socci, sicuramente il più maturo e il più completo fra tutti i suoi. Francamente, il più bello.     Leggi tutto

inserito il 19-05-2011     -    
anteprima

L’attenzione della Chiesa per i nuovi media legati ad Internet con tutte le sue diramazioni – dai blog ai social forum – è documentata da molti fatti: si va dagli ultimi messaggi papali per la “Giornata delle comunicazioni sociali”, fino alla presenza su Twitter; dal restyling del portale Internet vaticano, fino al recentissimo Incontro con 150 blogger svoltosi in Vaticano il 2 maggio 2011.
Naturalmente una presenza non è riducibile alle “bandierine” piantate su una carta geografica; tutto ciò che non assume dignità culturale è destinato ad essere spazzato via dalla storia. Riprendendo le radici di una presenza nel Web che dura ormai da otto anni (fedeltà alla Chiesa e lotta per la verità) SamizdatOnLine propone un Convegno a Messina per il 20 maggio ore 18   -   Leggi tutto

anteprima

Una persona è anche i libri che legge. Sto leggendo “Il cavallo rosso” di Eugenio Corti e c’è una parte del libro che mi ha un pò angosciato, più delle descrizioni di violenze e di capacità di male dell’uomo perché, si sa, il male è male, può fare più o meno orrore ma ha lo stesso volto, lo stesso giudizio: è il male.
La cosa che mi ha angosciato è l’incertezza in cui vivevano i parenti in attesa di notizie, dove il male non si è ancora manifestato e il bene non ha vinto, il figlio partito in guerra sarà ancora vivo? Non arrivano notizie sarà un bene o un male?   -   Leggi tutto

“Qualcuno era comunista perché Berlinguer era una brava persona...” o no?

È istruttivo rileggere il rapporto di Enrico Berlinguer al XIV Congresso del PCI. L’intervento occupa ben sei pagine dell’Unità del 19 marzo 1975, e ne riporterò i passi a mio avviso più significativi.
Relativamente alla situazione economica, il giudizio sul declino dei paesi capitalistici è netto:
 
    Leggi tutto
inserito il 28-02-2011     -    

Contro il neopuritanesimo ipocrita

Pubblico  volentieri il contributo dell'amico Domenico Bonvegna che offre una sintesi dell'interessante incontro svoltosi sabato scorso a Milano

 CONTRO IL GOLPE DEI PURITANI ROBESPIERRISTI GIACOBINI

    Leggi tutto
inserito il 15-02-2011     -    

Il sacrificio: esperienza bestiale o interessante

Ora che lo rileggo, trovo  che mi piace!
Stranezze!
Però sono orgogliosa del fatto che sia stato pubblicato, proprio come primo articolo per l'ECO di Bonaria , un mio contributo che ora trascrivo:

 

Il sacrificio, esperienza bestiale o interessante? 

    Leggi tutto
inserito il 09-01-2011     -    
anteprima

GLI “INDISCUTIBILI” SANNO DISINFORMARE
Lucia Bellaspiga  - Avvenire
Se a parlare è Roberto Saviano, le «orazioni» sono «civili» e i monologhi «potentissimi»: lo asseriscono i comunicati di Rai 3 e tutte le agenzie di stampa devotamente rimbalzano. E chi oserebbe dissentire? Nemmeno chi non ha mai letto una sola riga di Saviano se la sentirebbe più di mettere in dubbio le sue verità assolute: perché Saviano è Saviano, un po’ come Sanremo. E così, di guru in guru, se un Saviano e un Fazio uniscono le sapienze, il risultato non può che essere indiscutibile.   -   Leggi tutto

anteprima

Testimoni «digitali», Sakineh e Asia Bibi
Accade sempre più spesso, in questa nostra società segnata dalla comunicazione, che le notizie ci invadano la mente, il tempo, la fantasia: ma anche che scorrano davanti ai nostri occhi senza più interpellarci, urgendoci ad una responsabile presa di posizione.
Allora sembra che valga e sia degno di attenzione solo ciò che – nel modo di comunicare – abbia la capacità di scuoterci.
  -   Leggi tutto

anteprima

La realtà a volte è disumana, terribile, e oggi tutto viene messo in mostra, anche i particolari che un tempo si sarebbero tenuti nascosti. Ma alla realtà occorre stare davanti, anche se ferisce.   -   Leggi tutto

La ricerca del colpevole, diceva Baumann, è la suprema difesa dell’uomo moderno di fronte allo scacco che la morte pone. Rimane però la ferita e la realtà, un tessuto da ricostruire a partire da Uno più grande, che c'é. 
SamizdatOnLine   -   Leggi tutto

Condividi contenuti