Politica, votazioni, partiti

Come fermare l'inarrestabile declino

Come fermare l'inarrestabile declino

inserito il 20-10-2012     -    
anteprima

 Le "Pussy Riot" e l'esibizione nella chiesa di Cristo Salvatore. Dove comincia la libertà di espressione del pensiero e dove comincia il declino della protesta politica?
Il 10 ottobre si celebrerà  a Mosca il processo d'appello per Nadezhda Tolokonnikova, Maria Alekhina e Yekaterina Samutsevich, appartenenti al le 'Pussy Riot' per "teppismo premeditato realizzato da un gruppo organizzato di persone motivate da odio o ostilità verso la religione o un gruppo sociale".   -   Leggi tutto

Basta con la politica?

A questo punto non c’è bisogno di ulteriori dimostrazioni: la politica in Italia e’ da riformare da cima a fondo, la caduta della giunta della regione Lazio e’ solo l’ultimo chiodo nella bara della cosiddetta seconda repubblica. E poi?     Leggi tutto

inserito il 29-09-2012     -    

Signori, scherziamo?

 “Non c’è ideale al quale possiamo sacrificarci, perché di tutti noi conosciamo la menzogna, noi che non sappiamo che cosa sia la verità”  (A. Malraux)     Leggi tutto

inserito il 29-09-2012     -    

Problemi di vista

Vista corta e vista ancora più corta     Leggi tutto

inserito il 07-09-2012     -    

tre note

UNO: come scritto sulla mia pagina Fb, il momento più bello del Meeting (seguito da lontano, non sono potuta andare) è stato l’incontro con Formigoni, quando Festa si è commosso ricordando Antonio Simone.

    Leggi tutto
inserito il 01-09-2012     -    

Crescita: via tutti i lacci e si può ripartire

Vittadini: crescita, via tutti i lacci e si può partire

L’intervista sul Corriere della Sera

pubblicato il 30 agosto 2012

immagine documentodi M. Antonietta Calabrò     Leggi tutto

inserito il 01-09-2012     -    
anteprima

«La voce della cristianità e la sua opera possono avere un rilievo e un’incidenza ulteriori? Oppure devono rassegnarsi ad essere considerate delle presenze socialmente utili?». È la domanda che ha posto il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, nell’omelia della messa celebrata questa mattina per la festa del patrono San Lorenzo. Bagnasco è tornato a parlare anche del ruolo dei cattolici in politica.   -   Leggi tutto

anteprima

Possiamo scherzare su tante cose, possiamo scherzare sulla politica ma alla fine bisogna tornare seri.
Bisogna tornare seri perché non c’è niente di più serio che la propria vita, che trovare il modo di vivere la propria vita senza sprecarla. Quindi più che la politica, le manovre di questo o quel principe per cercare di tenersi o assicurarsi un cadreghino a me interessa una cosa: cioè come il mio essere cristiano si possa sviluppare nel mondo, possa essere efficace nel mondo. Io vorrei  questo fosse il mio criterio nel muovermi, perché sono convinto che il bene del cristianesimo sia anche il bene dell’umanità e del nostro paese.
Se Cristo è il centro del mondo e della storia non può essere altrimenti. Fosse diversamente vorrebbe dire che c’è qualcosa di più importante, di superiore rispetto a Dio stesso.   -   Leggi tutto

Alla larga da Casini

di Assuntina Morresi     Leggi tutto
inserito il 25-07-2012     -    
Condividi contenuti