Pornografia Senato e scuola

Il senatore Giovanardi, con Maurizio Sacconi, Roberto Formigoni, Luigi Compagna, Federica Chiavaroli e Laura Bianconi, hanno inoltrato una INTERPELLANZA URGENTE al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca a proposito del libro di Melania Mazzucco, imposto nel Liceo Giulio Cesare di Roma agli alunni di Quarta Ginnasio (13-14 anni). 


Nel testo della interpellanza hanno citato le parti scabrose (e sconce) del libro in questione «Sei come sei».

Il Presidente del Senato ha risposto comunicando di non poter ricevere l’interpellanza così come formulata.

Da qui si comprende che il contenuto osceno viola le norme parlamentari che vietano un linguaggio non adatto alla dignità dell’aula, e i presentatori hanno così dovuto riproporre la stessa interpellanza emendata dei passi pornografici.

Sarà necessario spiegare perché ciò che non può considerarsi adatto ad un’aula parlamentare può, invece, esserlo per un aula scolastica frequentata da quattordicenni e quindicenni.


Se, poi, come sostengono i nostri detrattori si tratta di un’opera d’arte e non di pornografia (anche oggi alla radio i Giuristi per la Vita venivano attaccati su questo punto), allora dovremmo concludere che il Senato censura la letteratura...

 
da Cultura Cattolica
inserito il 15-05-2014     -