Verrà il giudizio di Dio!

anteprima

Sgomento e orrore! Di fronte alla tragedia di Brindisi, e alla morte di Melissa e al ferimento anche grave di tante studentesse, risuonano le parole di Giovanni Paolo II ad Agrigento, pesanti come la croce di Cristo.
Non si può uccidere! E soprattutto non si possono uccidere giovani vite, cancellare la speranza dal cuore dell’uomo.

Quante volte dalle nostre pagine è risuonata la voce commovente e affascinante di tanti giovani, con la loro speranza, col desiderio di vivere, con la capacità di perdono. E col grido accorato di avere adulti vicino.
Non possiamo accettare che il loro grido, la loro giovinezza, la loro fragile bellezza siano deturpati e cancellati dall’odio cieco e vile di chi sa solo distruggere e disprezzare. In queste ore tanti sono stati gli appelli e le richieste di una più forte giustizia. La giustizia che noi chiediamo, che è quella di Dio, chiede a ciascuno di noi di diventare protagonisti del cammino del vero e del bene che Gesù ci ha insegnato, riscoprendo capacità educativa e autentica compassione.
Risuoni tra noi la Preghiera semplice attribuita a San Francesco d’Assisi, seme di quella unica novità che può fare risorgere il cuore dell’uomo, ridare speranza ai giovani e spingere al rimorso e al pentimento gli assassini:

«Signore, fa’ di me
uno strumento della Tua Pace:
Dove è odio, fa’ ch’io porti l’Amore,
Dove è offesa, ch’io porti il Perdono,
Dove è discordia, ch’io porti l’Unione,
Dove è dubbio, ch’io porti la Fede,
Dove è errore, ch’io porti la Verità,
Dove è disperazione, ch’io porti la Speranza,
Dove è tristezza, ch’io porti la Gioia,
Dove sono le tenebre, ch’io porti la Luce.
Maestro, fa che io non cerchi tanto
Ad esser consolato, quanto a consolare;
Ad essere compreso, quanto a comprendere;
Ad essere amato, quanto ad amare.
Poiché, così è:
Dando, che si riceve;
Perdonando, che si è perdonati;
Morendo, che si risuscita a Vita Eterna.
Amen»

La morte innocente di Melissa si unisca al grido per le tante morti innocenti, dei bambini non voluti, di Eluana e delle tante persone che attendono compassione e che sono lasciate sole, terribilmente sole.

Giovanni Paolo II alla Valle dei Templi

Cultura Cattolica  socio di  SamizdatOnLine

Articoli correlati:
Dopo i frettolosi sospetti, occorre la riflessione - Patrizio Ricci, La Perfetta Letizia
Gli zaini insanguinati chiedono risposte - D'Avenia
“Non si può vivere / senza poesia, senza colore, / e soprattutto senza amore” - Cultura Cattolica
Brindisi, la morte piomba sul futuro - Cultura Cattolica
E  - come l’eco della deflagrazione – esplode il dolore. E le domande


Tu sei libero di riprodurre, distribuire, esporre in pubblico questo editoriale alle seguenti condizioni:
LICENZA D'USO