Editoriali

anteprima

Numerose le verità nascoste ed inconfessate. Il governo ad interim è la diretta espressione della ‘giunta rivoluzionaria’ rappresentativa della rivolta di piazza Majdan europeista e antirussa ma non di tutto il paese: il risultato è che la Crimea è persa e le provincie russofone non riconoscono il nuovo potere costituito.
E’ stato violato il principio democratico secondo cui si ottiene il potere con le elezioni e non nella strada!”: a pronunciare queste parole, non è il Presidente Jacenjuk che giustifica la repressione del sud-est russofono. Sono invece, le parole pronunciate dal ‘reprobo’ ex-premier Yanukovich durante l’assalto al Parlamento da parte dei rivoltosi pro-Europa. E’ contraddittorio: il premier Jacenjuk ha mandato i carri armati contro la copia speculare (in chiave russa) della stessa rivolta di cui lui stesso è espressione.
Qualcuno potrà obiettare che il paragone è esagerato perché il governo Yanukovich era fortemente corrotto: beh, le cose non stanno esattamente così…   -   Leggi tutto

anteprima

"Avremmo il primo pronunciamento autorevole in cui ci si riferisce a un nuovo modello di genitorialità, entrato nel nostro Paese non dalle aule parlamentari, non per un referendum popolare, ma, ancora una volta, per sentenza, per la decisione di un pugno di giudici che fra qualche giorno ci dirà per quale motivo, in futuro, anche in Italia diversi bambini potrebbero non sapere più realmente di chi sono figli." (A. Morresi)   -   Leggi tutto

anteprima

Il Sunday Times ha raccolto una testimonianza secondo la quale il sacerdote è stato ucciso dall'opposizione siriana. Già la settimana prima era stato aggredito e picchiato violentemente
di Patrizio Ricci (pubblicato su Quotidiano on line La Perfetta Letizia News 24 )
Qual è stata negli ultimi tre anni la novità per i cristiani ad Homs? Perché sono fuggiti in 50.000 lasciando ogni cosa alle loro spalle? Non giriamoci intorno: è perché le loro case sono state date alle fiamme o occupate, le chiese devastate. L'esercito di opposizione aveva imposto loro la Jizya (la tassa islamica): la prospettiva data dai ribelli pro-democrazia era una esistenza  grama, di serie 'b'.  Ma allora, il gesuita Van der Lugt , cosa ci faceva ancora lì? Padre Frans era rimasto ad Homs per custodire il monastero ed il suo gregge.
E' quello che lui stesso ha detto in più occasioni "Il Popolo di Siria mi ha dato così tanto, tanta gentilezza". Tanta mitezza era ripagata con l'affetto, la gente semplice lo stimava ed è dalla stima e non dalla paura che viene la vera autorevolezza.
Ma questo tipo di autorevolezza  è intollerabile agli occhi di chi pensa di cambiare il mondo con le rivoluzioni. Chi era infatti agli occhi dei  ribelli padre Frans? Un vecchio, un cristiano, poco più che niente, ma 'fastidiosamente in vista'.  Era l'unico che aveva contatti esterni, un europeo.  Aveva anche diffuso alcuni video su youtube per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla situazione drammatica di Homs. E c'era riuscito.   -   Leggi tutto

anteprima

Gli eventi precipitano
Abbiamo cominciato con mercoledì, quando la Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale il divieto della fecondazione eterologa.
E' stato il primo, vero grande colpo alla legge 40, che aveva resistito per dieci anni a tutti gli attacchi dei vari tribunali, attacchi fatti sempre dallo stesso gruppuscolo di avvocati (sempre gli stessi, i nomi che girano). Adesso non si sa bene quel che succederà, nel senso che finché non saranno depositate le motivazioni della sentenza, non si sa bene come muoversi per attuarla. Se fosse vero quel che ha fatto sapere la Consulta con uno stringatissimo comunicato subito dopo, ci sarebbero un bel po’ di problemi per praticare l’eterologa in Italia. E comunque si dovrà passare per forza per il parlamento, visto il vuoto normativo che si è creato, e nonostante la gran faccia tosta di tanti centri e giuristi e commentatori che hanno letteralmente parlato a vanvera, dicendo di essere in grado di partire subito. Non è vero, è una bugia, e sono loro stessi per primi a saperlo: se non si stabilisce se un bambino nato da eterologa ha diritto o meno a conoscere il genitore genetico, come si fa a fare il consenso informato, e come si possono “raccogliere” i gameti?
Vista la faccenda dell’eterologa, è quasi passato inosservato quanto successo in parlamento, sempre mercoledì. Camera dei Deputati, Commissione Giustizia: sempre “grazie” alla Corte Costituzionale che ha smantellato la Fini-Giovanardi sulla droga, si rischia una legalizzazione strisciante di certe droghe; approvato poi all’unanimità un testo di legge sul cosiddetto divorzio breve, ridotto a un anno il tempo di attesa, che diventa nove mesi (diconsi nove mesi), se non ci sono minori e se c‘è consenso. Stesso giorno, Commissione Giustizia, Senato: vanno avanti legge su omofobia e legge su unioni civili, che chiaramente ha incluso le proposte sul matrimonio omosessuale.    -   Leggi tutto

anteprima

Complimenti vivissimi
Complimenti, signori giudici.
Ci avete insegnato che non è nei parlamenti che vengono fatte e disfatte le leggi, ma nei salotti che voi frequentate.
Ci avete confermato che la volontà del popolo, in questa che passa per essere una democrazia, non conta una beata cippa, se voi siete di opinione contraria.
Ci avete fatto apprendere che, se una cosa è ingiusta, basta cambiare la definizione perché diventi giusta, anzi, doverosa.
Vi dobbiamo ringraziare perché adesso sarà possibile anche qui comprare ovuli, come nei paesi meno avanzati, e le donne povere potranno ammazzarsi di medicine per fornirli ai ricchi. Siccome qualcosina verranno pagate pure loro questo è un grande passo avanti alla lotta alla povertà, come la prostituzione e l'accattonaggio.
Vi applaudiamo perché finalmente non saranno più certi padre e madre, e potremo assistere a meravigliosi pasticci e bisticci legali in prima serata come in altre nazioni. Vi siete procurati lavoro e visibilità, di questi tempi chi può darvi torto?   -   Leggi tutto

anteprima

Nella prolusione del Card. Bagnasco viene esplicitamente giudicato il pericolo di affossamento della famiglia, quasi fosse l'origine dei mali del nostro tempo.
Interessante anche il dibattito sorto dal Concistoro sulla famiglia, dove si coglie "l'errore fatale" di voler percorrere la strada della pastoralità senza fare riferimento alla dottrina.   -   Leggi tutto

anteprima

Per diventare adulto, un figlio deve conoscere e perdonare il proprio padre, e il senso di gesti che non aveva mai compreso. Da questo perdono nasce la speranza. Ed è un'esperienza bellissima. Jonah Linch "Nessuno genera se non è generato"   -   Leggi tutto

Si educa con quello che si vive e grazie al cielo qualche volta anche con quello che si sbaglia vivendo.

Il pasticcio di piazza Maidan
Per USA  e UE, p.zza Maidan è simbolo di rivolta pro-democrazia. Ma per la Crimea russofona, è solo un simbolo di arroganza anti-russa.
La Crimea non è la Cecoslovacchia nel 1968 e non c’è nessun Jan Palach a immolarsi.
  La presenza dei russi è stata richiesta dalla Regione Autonoma dopo l’occupazione del Parlamento ucraino. La popolazione filo-russa era decisa ad opporsi  autonomamente con tutti i mezzi al nuovo governo centrale. Già prima dell’intervento russo,  aveva formato i comitati di autodifesa popolare per organizzare una resistenza contro la destituzione del presidente Yanukovich , che tuttora considerano illegale.
L’Ucraina ha due problemi: è sull’orlo della bancarotta ed è contesa da est ed ovest.Sempre alle prese con problemi economici e da aspri contrasti interni, l’Ucraina è stata sempre corteggiata dall’occidente per farla gravitare dentro la propria orbita d’influenza atlantica: tutto ciò, se l’occidente avesse semplicemente fatto ricorso al commercio  ed alla diplomazia sarebbe stato corretto, ma non è andata così.   -   Leggi tutto

anteprima

Regno Unito, così si lasciano morire gli anziani
Una manciata di giorni fa il governo di Sua Maestà ha presentato una proposta di legge che mira a togliere o limitare l’assistenza sanitaria a quelle persone anziane che hanno vissuto già abbastanza e che hanno ricevuto cure più adeguate nel corso della loro esistenza. Continuare a prendersi cura di loro con medicinali e visite sarebbe uno sperpero di denaro pubblico. A conti fatti meglio l’abbandono terapeutico quando l’anziano non è più “un beneficio per la società più ampia” – così si legge nella bozza - perché non solo non è più in grado di produrre, ma addirittura consuma risorse.
Il criterio presente in questa proposta non è nuovo, l’aveva già coniato il giurista e filosofo Jeremy Bentham (1748-1832), guarda caso anche lui inglese. Bentham affermava che occorre perseguire la «massima felicità per il massimo numero di persone», anche a costo di sacrificare sull’altare del beneficio di molti la “felicità” di alcuni.   -   Leggi tutto

anteprima

Ho ricevuto molte mail di genitori preoccupati per le mille iniziative che stanno arrivando nelle scuole, anche in quelle elementari, per “educare” i bambini e i ragazzi alle teorie del gender: dalla favoletta del “Qual è il segreto di Papà?” ai libretti dell’Unar, in cui per esempio si suggeriscono domande come: “i rapporti eterosessuali sono naturali?”, o si afferma ancora “vi è un modello omofobo di tipo religioso, che considera l’omosessualità un peccato”, o suggerimenti agli insegnanti del tipo: 'Non usare analogie che facciano riferimento a una prospettiva eteronormativa (cioè che assuma che l’eterosessualità sia l’orientamento ‘normale’, invece che uno dei possibili orientamenti sessuali). Tale punto di vista, ad esempio, può tradursi nell’assunzione che un bambino da grande si innamorerà di una donna e la sposerà”.
Di fronte a queste iniziative che si moltiplicano, propongo un piccolo manuale di autodifesa.   -   Leggi tutto

anteprima

La grande tristezza di piazza Indipendenza a Kiev
In quest'articolo dovrei parlarvi dell'Ucraina ma porto un terribile disagio, una sofferenza. Ho visionato una grande quantità di documenti che sono riuscito a reperire. Sono ore passate a leggere, a esaminare decine di video... fino al mal di stomaco per la crudezza di certe immagini. Poi ho letto ed ascoltato le minacce dei leader Europei, le sanzioni che già arrivano, la requisizione dei beni a membri del governo del premier Yanukovich , le energiche proteste della Russia.
Ho guardato piazza Indipendenza, la devastazione, i dimostranti che sparano, la polizia che spara: ho provato sconforto, tristezza. Infine, per essere 'obiettivo' , per informarmi, ho visto anche la Tv italiana. Vi confido che non guardo quasi più la televisione da un pezzo: i tiggì semplificano la realtà banalizzandola.   -   Leggi tutto

anteprima

Terre così lontane eppure un filo rosso oggi le attraversa e le lega: la mancanza di libertà.
Da sempre alcuni, pochi, ma forti agli occhi del mondo (potere economico? politico? religioso?) guidano le sorti di interi paesi e nazioni con lo scopo non di servire l'uomo, un popolo, la gente-gente ma piuttosto quello di annichilirlo per poterlo manovrare meglio. Anche là dove paesi si dicono "democratici".
Cerchiamo di capire la realtà, capire quel che accade e in che modo accade, e poi giudichiamo con sguardo non frettoloso e superficiale. Cosa dicono a noi questi fatti?  SamizdatOnLine   -   Leggi tutto

anteprima

Mio padre, Leopardi e la nobiltà della natura umana. Altro grande intervento di Margherita, la figlia di Freak Antoni
La figlia del cantante degli Skiantos recentemente scomparso, ieri è intervenuta in apertura del Consiglio comunale di Bologna. Socci: «Se questo paese ha una speranza ha il volto di Margherita»
Margherita, la figlia di Roberto “Freak” Antoni, il cantante degli Skiantos recentemente scomparso, è intervenuta in apertura del Consiglio comunale di Bologna. La ragazza – ha solo 15 anni – ha ricordato il genitore con parole simili, ma non uguali a quelle che aveva usato venerdì, durante la veglia funebre. Oggi su Libero, in un bell’articolo che riprende la vicenda, Antonio Socci scrive: «Se questo paese ha una speranza ha il volto di Margherita e dei ragazzi e delle ragazze come lei. Che ci sono e sono molti di più di quanto si immagini. Nei loro volti si intravede una speranza, una certezza, una pietà che oggi sembrano impossibili. Come quella pace di Margherita davanti al dolore della morte. Talora l’impossibile per grazia accade».
Di seguito le parole di Margherita pronunciate ieri al Consiglio comunale:   -   Leggi tutto

anteprima

Contro le avanguardie fanatiche bisogna reagire con forza e sapienza. Firma l'appello

Gli appelli al Papa sono ridicoli. Questo no. Non gli diamo consigli. Gli diciamo che tra noi ci sono fedeli di madre chiesa, cattolici e laici, e laici esterni alla chiesa. E gli chiediamo con rispetto di considerare che del suo mestiere fa parte sì la risposta diplomatica a una Commissione dell’Onu che ha oltraggiato, a nostro avviso (e ad avviso del Wall Street Journal), la libertà religiosa, libertà di pratica pastorale e di dottrina, ma anche una risposta più forte, più rigorosa, che combini l’energia della fede con le risorse della cultura razionale comuni a tutti,  credenti e no [continua a leggere Cattolici-laici e laici non cattolici contro la menzogna sull’infanzia di Giuliano Ferrara]. Lettera a Papa Francesco
Per firmare: appellofrancesco@ilfoglio.it   -   Leggi tutto

anteprima

Vegliare in silenzio oggi, per essere liberi di esprimerci domani
sabato 15 febbraio 2014
Mai avrei pensato di dover andare a manifestare in piazza nel mio paese, per difendere la LIBERTA’ di ESPRESSIONE.
Invece è accaduto.
Oggi a Milano in piazza dei Mercanti insieme a tanti altri, in silenzio per dire che non vogliamo perdere la libertà di espressione.   -   Leggi tutto

anteprima

Attaccano il libro della Miriano? Noi pubblicheremo il Sequel
Intervista alla giornalista e scrittrice il cui libro sta scandalizzando la Spagna. «Il matrimonio cristiano è un cammino di conversione»
 -  Tempi
Il consiglio comunale della città di Granada ha aperto un procedimento penale a suo carico. Ma che cosa c'è scritto di tanto grave in Sposati e si sottomessa (Casate y sé sumisa in spagnolo) di Costanza Miriano? Il titolo richiama una frase di San Paolo, che invitava le mogli a mettersi al servizio dei mariti, ai quali l'apostolo chiede di amare le donne come Cristo ama la Chiesa. Eppure, oltre alla mozione comunale, è arrivata anche quella del governo e del parlamento: Ana Mato, ministro delle Pari opportunità, appartenente al Partito Popolare, ha chiesto di vietare il commercio dei volumi, mentre il Ppe, Izquierda Unida e Psoe si sono trovati tutti d'accordo nel votare un'altra mozione che chiede alla procura di procedere sia contro Miriano sia contro la casa editrice.   -   Leggi tutto

anteprima

E' morto un grande scrittore italiano, di cui non ci hanno voluto fare accorgere: al potere conviene molto più valorizzare buffoni, comparse e lacché. Un uomo di grande fede, che con questa fede ha scritto. Che è passato attraverso la ritirata di Russia, la guerra civile italiana, che è stato emarginato perché diceva verità scomode. Eppure…
Osservatorio Caterina: le farfalle.   -   Leggi tutto

anteprima

Comunicato dei responsabili Ebrei, Cristiani e Musulmani di LionePer una laicità che assicuri effettivamente la libertà di coscienza
Al termine dell’incontro di “Concordia e Solidarietà”, iniziativa che riunisce attorno al sindaco i responsabili religiosi di Lione, questi ultimi hanno voluto pubblicare il comunicato seguente:

“Il paesaggio è meno bello quando non si vede più il cielo”
  -   Leggi tutto

anteprima

Recentemente ho sentito affermare che se i sacerdoti non propongono ai fedeli i valori, nel giro di poco le parrocchie si svuoteranno e più nessuno entrerà nelle chiese, che chiuderanno i battenti.
Permettetemi una chiosa: se dal pulpito udiamo solo discorsi sui valori allora tanto vale chiudere subito. A che pro andare a sentire una predica che ci propone le stesse cose che si possono leggere, con molta più comodità e dette meglio, sulle pagine di qualsiasi quotidiano, e che la televisione ci somministra in dosi cavalline?   -   Leggi tutto

anteprima

Ti lodo, Dio, perché non sono come loro. E ti lodo perché me lo fai capire continuamente. Ne ho bisogno, proprio perché non sono come loro. Io sono una testa dura. Una testa di cemento, una testa di ferro, una testa di cuoio. E altri tipi di testa. Quando capisco una cosa, e la capisco bene, io vado avanti come un panzer. Schiaccio. Faccio sempre la cosa giusta.
Solo che la cosa giusta non è sempre così giusta.   -   Leggi tutto

Condividi contenuti