Editoriali

anteprima

«La voce della cristianità e la sua opera possono avere un rilievo e un’incidenza ulteriori? Oppure devono rassegnarsi ad essere considerate delle presenze socialmente utili?». È la domanda che ha posto il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, nell’omelia della messa celebrata questa mattina per la festa del patrono San Lorenzo. Bagnasco è tornato a parlare anche del ruolo dei cattolici in politica.   -   Leggi tutto

anteprima

Che strano. Scrivevo di “Seconda chance” ed oggi ritorno sull’argomento, visto che alla prima caduta, al primo errore di un atleta, tutti utilizzano paroloni enormi come “vergogna”, “rabbia”, “schifo”…
Chi si riempie la bocca di tali aggettivi per descrivere l’errore, l’ERRORE, di Alex Schwazer, campione olimpico nella marcia a Pechino 2008 e positivo all’antidoping alla vigilia della sua gara a Londra 2012, primi fra tutti quel giornale rosa dalla vergogna che ha già  sulla coscienza la vita di Marco Pantani, descritto come un mostro (seppur mai trovato positivo), mostra una errata concezione dell’uomo e dell’atleta. Ha in mente un homo atleticus perfetto, pronto al sacrificio, alla dedizione, alla totale consegna di sé verso la propria disciplina. Un novello spartano che combatte per il culto del corpo scolpito perfettamente, per il benessere fisico, per la mens sana, infine, forse, per la gloria della propria Nazione.
Per fortuna anche l’atleta è invece solo un uomo, che cade e si può rialzare,   -   Leggi tutto

anteprima

La menzogna é male e porta altro male. Nella vicenda siriana la si é usata sin dall'inizio per incolpare Assad e il suo esercito di violenza contro il popolo; ma le cose non stanno così: lo dice il popolo stesso che vede l'esercito come sostegno di fronte alla violenza dei ribelli; lo dicono fonti libere di informazione (AsiaNewsVietatoparlareComunità S. EgidioOra pro Siria) che denunciano chiedendo la pace per il popolo siriano; lo dicono a gran voce mons. Jeanbart e il patriarca Ignazio IV. Lo chiediamo con decisione anche noi. SamizdatOnLine

Al-Qaeda alleato dei ribelli islamici nella lotta contro Assad

Foto, video e rivendicazioni di attentati confermano la presenza di centinaia di miliziani sul territorio siriano. La maggior parte proviene da Paesi esteri, fra cui Russia, Somalia e Mali. Organizzazione britannica per la difesa lancia l'ipotesi di un colpo di Stato militare guidato dai Paesi occidentali. Asia News   -   Leggi tutto

anteprima

Possiamo scherzare su tante cose, possiamo scherzare sulla politica ma alla fine bisogna tornare seri.
Bisogna tornare seri perché non c’è niente di più serio che la propria vita, che trovare il modo di vivere la propria vita senza sprecarla. Quindi più che la politica, le manovre di questo o quel principe per cercare di tenersi o assicurarsi un cadreghino a me interessa una cosa: cioè come il mio essere cristiano si possa sviluppare nel mondo, possa essere efficace nel mondo. Io vorrei  questo fosse il mio criterio nel muovermi, perché sono convinto che il bene del cristianesimo sia anche il bene dell’umanità e del nostro paese.
Se Cristo è il centro del mondo e della storia non può essere altrimenti. Fosse diversamente vorrebbe dire che c’è qualcosa di più importante, di superiore rispetto a Dio stesso.   -   Leggi tutto

anteprima

 “Non capiremo mai perché accadono queste cose; sono tragedie senza senso, oltre ogni logica”. questa la dichiarazione a caldo del Presidente degli Stati Uniti d’America, subito dopo la strage del cinema di Aurora (sobborgo di Denver, nel Colorado). A me sembra invece che si debba cercare di capire per quali motivi, nel Paese più potente del mondo, succedono ciclicamente delle stragi terribili e totalmente immotivate, che coinvolgono persone innocenti (in questo caso anche bambini).   -   Leggi tutto

anteprima

Le feste vanno aumentate in tempi di crisi, non diminuite
Il sottosegretario all’Economia Polillo vuole accorpare le feste religiose e civili per far aumentare il Pil. Intervista a Luigino Bruni, docente di Economia politica: «Che aumenti il Pil non sta scritto da nessuna parte».   -   Leggi tutto

anteprima

Il vescovo di Shanghai profeta ed eroe - Bernardo Cervellera - AsiaNews.it
Mons. Ma Daqin, che ha rifiutato l'imposizione delle mani da un vescovo scomunicato e si è dimesso dall'Associazione patriottica rivendica la libertà religiosa che la costituzione cinese garantisce, ma i regolamenti sulle religioni la tradiscono. Il rifiuto dell'Associazione patriottica ha motivi teologici (l'Ap è "incompatibile con la dottrina cattolica"), ma anche pastorali e sociali. Per mesi i pastori sono tenuti lontano dalle loro diocesi, portati a banchettare a spese del governo, mentre i loro fedeli devono combattere con la povertà. I vescovi "opportunisti" come sale scipito. Il valore dei fedeli laici per la riconciliazione con il papa.   -   Leggi tutto

anteprima

Apprendiamo dal  senatore PD Ignazio Marino che il ministro Riccardi avrebbe l'intenzione di finanziare nel 2013 la modica cifra di 500.000 eur per sostenere le attività del Programma speciale delle Nazioni Unite per la salute riproduttiva (Hrp).
Riccardi non conferma né smentisce.    -   Leggi tutto

anteprima

Sono stato vaccinato contro la poliomielite.
Al termine della Seconda Guerra Mondiale, prima che esistesse il vaccino, la malattia ebbe larghissima diffusione negli Stati Uniti ed in Europa. In Italia nel 1958 ci fu una punta di 8.300 casi.
Grazie al vaccino è praticamente scomparsa in questi Paesi. Per questo ho mani, gambe e piedi che mi consentono di sedermi a scrivere. 

  -   Leggi tutto

anteprima

Luca-Doninelli - Cassano, l'elogio della ragione
Parlare in difesa della ragione,
soprattutto in questi giorni, è la sola cosa sensata. E poiché questa cosa va fatta, è bene sapere, fin da principio che un simile atto richiede un certo coraggio, in un frangente in cui sembra sia diventato impossibile esprimere qualunque opinione divergente anche di un millimetro dalla tirannia dei luoghi comuni. È evidente che vogliono distogliere il nostro sguardo da qualcosa di molto grave, spronandoci a parlare di fatti senza importanza. A un certo punto, però, sembra che perfino discutere di quei fatterelli sia diventato impossibile. Ne dico due.   -   Leggi tutto

anteprima

Rigore contro
Volete sapere perché l’Europa – intesa come organismo politico ed economico unito – fallirà? Perchè noi siamo europei come in “Europei di calcio”.
In quella frase europei è un’aggettivo, non un sostantivo. E’ una indicazione geografica, non qualcosa che definisce l’essenza stessa delle squadre che vi partecipano.   -   Leggi tutto

anteprima

3 Giugno 2012, Incontro mondiale delle famiglie. Messa conclusiva con il Papa, a Bresso. Un milione di persone, suppergiù. Io c’ero.
Uno se lo può anche domandare, cosa ci è venuto a fare.
Anzi, se lo deve domandare. Se no il rischio è di viaggiare intruppato, cammellato neanche da una parola d’ordine o una organizzazione, ma dal proprio stesso pensiero. Marciare senza capire, senza cercare di capire, è peggio di stare fermi, ti stanchi e non sai neanche dove stai andando. Che mica te lo hanno ordinato, mica te lo hanno domandato di venire: no, tu hai scelto.   -   Leggi tutto

anteprima

Carissimi fedeli, carissimi sacerdoti, carissimi religiose e religiosi, desidero partecipare alcune riflessioni a voi che siete stati colpiti dall'immane tragedia del terremoto. Spero che questi miei pensieri siano di consolazione e di conforto nel grande dolore che state vivendo.   -   Leggi tutto

anteprima

Sgomento e orrore! Di fronte alla tragedia di Brindisi, e alla morte di Melissa e al ferimento anche grave di tante studentesse, risuonano le parole di Giovanni Paolo II ad Agrigento, pesanti come la croce di Cristo.
Non si può uccidere! E soprattutto non si possono uccidere giovani vite, cancellare la speranza dal cuore dell’uomo.   -   Leggi tutto

anteprima

Quante volte ci è capitato. Sull’autobus, nelle sale d’aspetto, alla macchinetta del caffè. Con sconosciuti in un negozio o magari a tavola con chi conosciamo bene.   -   Leggi tutto

anteprima

Formigoni non è Maria Goretti, ma...   -   Leggi tutto

Certo, Formigoni non è Maria Goretti, ma per i nemici dell’ esperienza cristiana fa poca differenza, quando si tratta di «abbattere il nemico».
anteprima

Perché non muoia l’essenziale, l’ideale e le relazioni che lo fanno essere
Cosa c’è in ballo? Ideali e rapporti. Ciò per cui, soltanto, vale la pena dare la vita. «Quello che è stato fatto in Lombardia è frutto della mia famiglia ed è un bene per tutti. E lo difendo». Lettera a Tempi.
Caro direttore,   -   Leggi tutto

anteprima

Lo diceva un mese fa la newsletter di ClanDestino: “Attacco alla Lombardia. Anche un cieco si accorge che ora che non c’è più Berlusconi al potere, certi salotti in penombra del potere vero italiano (quelli che governano il Corsera, che sanno come muovere la magistratura) hanno alzato il mirino sulla giunta di Formigoni.” Non facciamoci imbrogliare dalla solita aria che tira: smascheriamo le menzogne o i convenienti moralismi del potere. “Giudicatemi sui fatti”, dice il Presidente. E su quelli non c’è attacco di lobby che tenga.
I FATTI. C’è un’inchiesta della magistratura in corso su una serie di reati commessi a riguardo di alcuni ospedali e fondazioni private.   -   Leggi tutto

anteprima

È da tempo che si parla di Internet, e l’occasione non è più una semplice curiosità, o la ricerca di un episodio eccezionale (che ormai sembra diventato ordinaria amministrazione; penso ad esempio al “male” che la rete può fare ai giovani…). È di poco tempo fa la notizia che una famosa e bella donna di spettacolo voleva limitare l’accesso alla rete alla propria figlia e togliersi lei stessa dai social-network.   -   Leggi tutto

anteprima

A stento a Gerusalemme ne hanno saputo qualcosa. Senza dubbio qualche giorno dopo qualcuno avrà chiesto, dimmi, che cos'era quella confusione l'altro giorno? E gli sarà stato risposto che avevano giustiziato un falso messia, crocefisso fuori dalle porte. Per poi attaccare discorso sui danni del terremoto, il tempo pazzo di questa primavera e il prezzo del pane.
Qualche settimana dopo è quasi tutto dimenticato. Il tempo sembra essersi rimesso al bello, i banditi hanno assalito una carovana e i discepoli di quell'uomo, ricordi, quello che hanno ucciso, come si chiamava, sono tornati in Galilea.
Niente di tutto questo importa o dice qualcosa al cittadino di Atene, di Alessandria, e tantomeno di Nanchino. La natura va avanti facendo il suo corso. Sorge il sole, i fiumi scorrono, i fiori sbocciano. Si nasce, si vive, si muore.
Un evento irrilevante, insomma. Facile da ignorare. Come un seme.   -   Leggi tutto

Condividi contenuti